26 Nov 2019

Norma (LT) isolata e priva di assistenza sanitaria, richiesta una postazione spot dell’Ares 118

 

26 Novembre 2019Alessia TomasiniCondividi questo articolo[i][i][i][url=https://www.latinaquotidiano.it/wp-content/uploads/2019/11/Norma-strada-chiusa.jpg]Al danno si aggiunge la beffa. Per i residenti di Norma sono settimane drammatiche.La chiusura della Norbana ha causato l’isolamento e la paralisi della città.La Norma – Cori, unico sbocco verso il resto della provincia, è una mulattiera su cui la sicurezza è solo una chimera.I lavori di ripristino della Norbana sono iniziati ma sulla data di riapertura, prevista solo in modo ipotetico al 20 dicembre, non esiste alcuna certezza.A questo si aggiunge il fatto che anche per i mezzi di soccorso raggiungere Norma è praticamente un viaggio della speranza con tempi lunghissimi che sfiorerebbero i 50 minuti.Il collegamento con le strutture ospedaliere di riferimento è interrotto.“L’unico varco percorribile per i nostri cittadini – spiega il consigliere comunale ed ex sindaco, Sergio Mancini –  è una strada che oltre alle criticità infrastrutturali, soprattutto nel tratto Cori – Fontana di Prato, una maggiore percorrenza e tempi lunghissimi”.La postazione con ambulanze presso Cori, che dista circa una ventina di minuti dal centro abitato è spesso impegnata in altri interventi.“Per queste ragioni e a tutela della salute dei cittadini – conclude Sergio Mancini – ho inviato una nota al direttore generale dell’Ares 118, Maria Paola Corradi, chiedendo l’istituzione di una postazione spot programmata per la copertura h 24 a Nporma sino alla riapertura della Norbana al fine di evitare ritardi nelle urgenze sanitarie necessarie a garantire gli interventi di soccorso primario”.

Fonte: LATINA QUOTIDIANO.IT

   Commenti


 
Altra rassegna stampa
Tutta la rassegna stampa